Al momento stai visualizzando Papà, ma come si fa il nodo alla cravatta?
festa del papà

Papà, ma come si fa il nodo alla cravatta?

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:News
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Papà, papà, mi fai il nodo alla cravatta?

Eccolo lì, il bocia che ha fretta di diventare grande. Di nascosto è andato ad aprire l’anta dell’armadio del padre, agguantando a caso una tra le tante cravatte appese.

Inutile rimproverarlo. D’altronde ha tirato fuori proprio quella che cercavi e che, nel delirio dell’angolo di armadio che ti ha concesso sua madre, non trovavi più.

Sono tutti regali di Natale o per la festa del papà degli scorsi anni. D’altronde quando non hai la benché minima idea di cosa diavolo regalare, con una cravatta non si sbaglia mai. Forse un po’ meno quando tuo padre fa il carrozziere e non indossa una cravatta da quel matrimonio del cugino trent’anni fa al Living Garden di Cossato.

Già, ma anche quel papà che lavora alla Banca Sella (o alla Biver), abituato al dress code vintage, potrebbe essere un po’ in difficoltà a rispondere all’innocente domanda di un bambino sul nodo alla cravatta. Con lo smart working pandemico anche lui si è dimenticato di cose che erano il suo pane quotidiano sino al marzo 2020.

Insomma, trovare qualche esperto di nodi alla cravatta ai piedi del Mucrone è diventato più difficile di incontrare un biellese che non critica la propria terra. “E pensare che eravamo i maestri dello stile, i leader del tessile, la Manchester d’Italia, boja faus!“. Ecco, appunto…

Girano voci che su per la Valle Elvo sia rimasto qualche guru che, pagando profumatamente, predispone nodi per ogni occasione. Uno deve poi tenere la cravatta ben annodata nell’armadio e indossarla quando serve, stando bene attento a non sciogliere il nodo, mai! Pena, tornare dal guru e pagare una seconda volta.

Visto che noi di Feltyde abbiamo come mission quella di trovare soluzioni, ci siamo tirati su le maniche per risolvere anche questo piccolo intoppo. Pur essendo un po’ ignoranti in materia – in via Rosselli siamo soliti vestire informale – i nodi alle cravatte ora per noi non hanno più segreti. Cercavamo un bigino e abbiamo addirittura trovato un trattato sull’argomento.

Dovete sapere che, in pratica, esistono circa 85 tipi (ottantacinque!!) tipi di nodi, variazioni sul tema che sono anche chiamate in modi diversi a seconda del contesto. Per nostra immensa fortuna pare però che quelli che possono levarci d’impaccio siano solo quattro: il nodo windsor, il mezzo-windsor, il semplice e il piccolo.

Visto che i nodi piccoli non ci piacciono e non siamo né William (il Windsor) né Harry (il mezzo Windsor) concentriamoci sulle cose easy, il nodo semplice. Ardlu chi…

Il nodo semplice viene definito come “adatto praticamente a tutte le cravatte e a tutti i colli di camicia, è perfetto per gli uomini di altezza media o molto alti. Stretto con le cravatte fini e più largo con quelle spesse, in generale ha un aspetto conico e allungato, leggermente simmetrico“. In pratica va bene con tutto e su tutto e, last but not least, è adatto anche per i bocia…ehm per i principianti.

Insomma, il nostro contributo alla crescita dell’umanità lo abbiamo dato anche oggi. Ora saliamo in Valle Elvo. Se non avete capito qualcosa cercateci lì, muniti di libretto degli assegni.

Condividi sui Social:

Lascia un commento